Main menu

"Ognuno di noi ha il diritto e la responsabilità di valutare le strade che gli si aprono davanti e quelle ha già percorso. Se la strada futura si mostra avversa o per niente promettente, e quelle passate affatto invitanti allora bisogna raccogliere tutto lo spirito di iniziativa che si possiede, portare con se lo stretto necessario e intraprendere un nuovo cammino"

Maya Angelou

Il progetto si propone come una sperimentazione nel momento della chiusura del periodo detentivo per costruire autonomia, per agevolare l’esercizio della cittadinanza in tutte le sue accezioni, contrastare gli stereotipi che “accompagnano” spesso i percorsi di re- inserimento.
Finalità generale è sostenere i 10 partecipanti nel ridefinire i propri obiettivi, formulare un progetto professionale e costruire un piano di azione realistico per il proprio reinserimento lavorativo. 

Più specificamente, il percorso si propone i seguenti obiettivi: 

  • Riconoscere e valorizzare competenze comunque acquisite attraverso l’esperienza;
  • Identificare i punti di forza e di debolezza;
  • Individuare le possibilità di sviluppo delle competenze (anche attraverso nuova formazione) delle risorse personali e professionali;
  • Aumentare la conoscenza delle opportunità di lavoro nel contesto di riferimento, le possibilità di occupazione

I principali contenuti del percorso 

Il percorso prende corpo con 3 appuntamenti di gruppo con i Laboratori di teatro per favorire il lavoro di narrazione e riconoscimento delle biografie e quindi avviare la costruzione del Curriculum Vitae. 

Nel primo appuntamento obiettivo sarà quello di costruire un gruppo, nel secondo si attiverà un training del gruppo e il racconto individuale del proprio romanzo di vita, nel terzo il lavoro sarà sulle tecniche di comunicazione della propria biografia. 

Da questa prima fase si passa all’offerta di un percorso di orientamento professionale fatto di colloqui individuali di circa 1 ora ciascuno in cui raccogliere e sistematizzare le competenze possedute e comunque acquisite.
Le ipotesi professionali individuate all’interno di ciascun percorso di orientamento saranno confrontate con informazioni aggiornate e raccolte sul campo che verranno messe a disposizione dei beneficiari. 

All’interno del percorso si darà inoltre grande evidenza ed attenzione alla realizzazione di un Curriculum Vitae spendibile e aggiornato. Questo prodotto sarà realizzato grazie al lavoro in presenza con i consulenti ma anche attraverso particolari strumenti di riflessione e traduzione (vedi il ‘dizionario delle competenze’) che le persone potranno utilizzare in autonomia tra un incontro e l’altro.
Parallelamente il lavoro in presenza realizzato nei colloqui individuali permetterà di costruire una ‘mappa delle competenze’ che rimarrà come prodotto a disposizione delle persone che realizzeranno il percorso e che – come uno specchio – potrà essere utilizzata per affrontare situazioni diverse anche una volta usciti dall’Istituto.

Per completare l’offerta e per rendere maggiormente autonome e informate le persone al momento della loro uscita dalla condizione di detenzione, si propone di realizzare anche due incontri di formazione di gruppo in cui presentare una panoramica dei principali elementi che attengono l’auto imprenditorialità – scelta che sempre più spesso consente a molte persone di riattivare la propria progettualità – e la rete dei servizi territoriali.

A conclusione del percorso si prevede, dopo altri due incontri di gruppo nel Laboratorio di Teatro per la preparazione alla narrazione “del meglio di sé”, una condivisione, una apertura ad una platea più ampia. Si torna in scena per “La prova aperta di assunzione finale” attraverso un nuovo e conclusivo Laboratorio di Teatro, per rappresentare al gruppo e alla rete territoriale, il proprio percorso, la propria scelta, il proprio piano di azione. Ciascuno sarà autore della propria presentazione come se fosse a un colloquio di lavoro, rendendo manifesto e riconoscibile ancora una volta la capacità di utilizzare il linguaggio delle competenze.

La proposta in sintesi:

  • Laboratori di Teatro, 5 incontri di gruppo di circa 3 ore ciascuno condotti da due esperti
  • Orientamento professionale, 4 incontri individuali di circa 1 ora ciascuno
  • Seminari di in-formazione, 2 incontri di gruppo di circa 3 ore ciascuno sul tema della auto imprenditorialità e della rete territoriale
  • Laboratorio Teatrale Aperto, 1 appuntamento di gruppo a conclusione

Le attività si prevede possano iniziare nel mese di Dicembre 2016 e terminare nel mese di Giugno 2017, in accordo con le esigenze della struttura e dei suoi operatori.